Viaggio Giappone – HAJIMEMASHITE NIHON
dal 12 al 25 agosto 2024

Viaggio Giappone – HAJIMEMASHITE NIHON

dal 12 al 25 agosto 2024
14 giorni
Tokyo
Max 20 persone
Firenze
Firenze
da € 4400


Viaggio Giappone – HAJIMEMASHITE NIHON

dal 12 al 25 agosto 2024

In Giapponese はじめまして日本 ( Hajimemashite Nihon ) significa “Molto Piacere, sono il Giappone”, e non è un caso il fatto che abbiamo intitolato questo viaggio così.

SISTEMAZIONI

Quota per persona in camera doppia                                 EURO 4.500,00 

Viaggio Giappone – HAJIMEMASHITE NIHON

dal 12 al 25 agosto 2024
Partenza da: Firenze
Luogo di ritorno: Firenze
Orario ritrovo: come da convocazione

Tasse aeroportuali: Tasse aeroportuali incluse
RICHIEDI INFORMAZIONI

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori





    Per consultare la nostra privacy policy cliccare qui
    Accetto il trattamento dei dati

    oppure chiamaci, potremo aiutarti nella scelta del tuo viaggio
    0574 584360
    prato@mobiltravel.it
    Guarda tutti i dettagli del viaggio a New York che abbiamo pensato per la tua vacanza
    itinerario compreso nella quota escluso dalla quota altre informazioni foto documenti necessari

    Volevamo creare un tour che racchiudesse tutte quelle sensazioni, colori, gusti e immagini per introdurre il Giappone e la sua millenaria cultura e tradizione ai viaggiatori che non l’hanno mai visitato e alle persone che sono già state nel Sol Levante ma che hanno piacere di visitare nuovamente i luoghi più famosi e caratteristici. 

    Un viaggio che vi porterà dalle strade brulicanti di persone ad Harajuku (Tokyo) ai più tranquilli e caratteristici templi di Kyoto, passando per le “onsen” di Hakone (terme tipiche Giapponesi). 

    Passeggerete tra i magnifici templi di Nikko e Nara fino ad arrivare a Hiroshima con le sue cicatrici atomiche e la spettacolare isola di Miyajima. 

    E poi la “Firenze” dell’Asia, Kyoto, con i suoi templi dorati e giardini zen, senza perdere l’occasione di passare del tempo nella capitale Tokyo, tra elettronica e tradizione, la città delle mille luci che non dorme mai. 

    Un viaggio per assaporare la cucina tradizionale che vi porterà a visitare il più famoso mercato del pesce Giapponese (Tsukiji), dove viene venduto il miglior pesce per sushii e sashimi a Tokyo, ed a cenare nella storica Kyoto allietati dalle danze delle Maiko locali. 

    La prima tappa alla scoperta del Giappone, un’esperienza indimenticabile.

    itinerario

    Ritrovo dei partecipanti con l’accompagnatore nella sala dell’aeroporto di Firenze Perettola e disbrigo delle formalità di imbarco sul volo Air Dolomiti EN 8193 delle ore 09.45 diretto a Monaco dove l’arrivo è previsto alle ore 10.55. Proseguimento con volo Lufthansa LH 714 delle ore 12.50 diretto a Tokyo. Pasti e pernottamento in corso di volo. 

    Arrivo alle ore 08,00 locali all’aeroporto di Tokyo Haneda, ritiro dei bagagli ed incontro con l’assistente che si occuperà del trasferimento in pullman privato all’Hotel Mitsui Garden Shihodome Itala Gai (o similare). Sistemazione nelle camere riservate. resto della giornata a disposizione per un primo contatto con la città. Cena libera, pernottamento in Hotel.

    Dopo la prima colazione partenza per la prima visita della città: i bellissimi giardini “cittadini” Hamarikyu Gardens, ed a seguito la visita al parco e del mercato di Ueno ed il National Museum. Rientro in Hotel e pernottamento

    Pernottamenti e prime colazioni in Hotel

    Giornate dedicate alla scoperta della città

    La capitale giapponese già conosciuta come Edo, fu ribattezzata Tokyo – Capitale d’Oriente – nel 1868 e divenne capitale del Giappone sviluppandosi intorno al Palazzo Imperiale. 

    Oggi è una metropoli di oltre 12milioni di abitanti.

    Ricostruita dopo vari terremoti ed i bombardamenti della seconda guerra mondiale è attraversata da sopraelevate, affollata da una selva di grattacieli e illuminata da migliaia di luci ed insegne pubblicitarie che la rendono unica. Visitarla riserva tuttavia notevoli sorprese perché si tratta in realtà di molte città, diverse tra loro, ma unite a formare una metropoli proiettata nel futuro, capitale politica, economica e culturale del Paese. E’ tra le città più vitali ed energiche del mondo, ma conserva templi, giardini e tradizione che solo a noi possono sembrare stridenti, ma che sono la norma in un paese dove gli uomini di affari in completo grigio camminano accanto alle signore vestite con gli eleganti kimono e alle ragazzine truccate da Cosplay (personaggi dei Manga).

    Questi alcuni dei luoghi che visiteremo durante il nostro soggiorno a Tokyo:

    Il Giardino Nazionale Shinjuku Gyoen è un’oasi di tranquillità nel cuore del centro di Tokyo. Situato nel quartiere di Shinjuku, questo magnifico giardino offre un rifugio verde in mezzo al caos della città. Con i suoi paesaggi mozzafiato, i giardini ben curati e la sua ricca storia, lo Shinjuku Gyoen è un luogo imperdibile per gli amanti della natura e per coloro che cercano un momento di pace e serenità.

    Costruito nel 1906 come giardino imperiale, lo Shinjuku Gyoen è stato aperto al pubblico nel 1949. Oggi è gestito dal Dipartimento dei Parchi e delle Aree Verdi del governo metropolitano di Tokyo. I visitatori possono esplorare i diversi stili di giardino che si trovano all’interno del parco, tra cui il giardino giapponese, il giardino inglese e il giardino francese. Ogni sezione del giardino presenta un design unico e caratteristiche specifiche, offrendo ai visitatori esperienze diverse e affascinanti.

    Il giardino giapponese, con il suo tipico design zen, offre un’atmosfera tranquilla e meditativa. Qui si trovano laghetti con pesci colorati, ponti di legno e un’estesa collezione di alberi bonsai. Gli alberi di ciliegio sono particolarmente ammirati nel periodo della fioritura, quando creano un perfetto spettacolo di petali rosa che cade sulla superficie dell’acqua.

    Santuario Yasukuni Jinja

    Nel cuore di edifici commemorativi per i soldati morti per l’imperatore, il Yasukuni-jinja sembra pacifico ed invece…

    Questo santuario shintô della “pace nazionale” è rinomato per le polemiche che scaturiscono ogni anno il 15 agosto, giorno della capitolazione giapponese del 1945. Alcuni Primi Ministri avevano preso l’abitudine di recarvisi per commemorare la memoria dei soldati caduti per l’arcipelago. Attenzione: anche quattordici criminali di guerra vi sono onorati.

    Questa mancanza di tatto ha spesso ravvivato le tensioni del Giappone con i paesi vittime dei suoi crimini, tra i quali la Cina e la Corea del Sud. L’aura si percepisce già dall’entrata del santuario dove troneggia una statua di Masujiro Omura, uno degli iniziatori della forma moderna dell’esercito giapponese, ancora oggi luogo di raduno dei gruppi d’estrema destra.

    Torii maestoso

    Il santuario non è in sé particolare, se non per il fatto che è situato in un luogo consacrato alla Storia della guerra in Giappone. Si caratterizza anche per i suoi impressionanti portali (torii) di cui il primo, Daiichi Torii, era il più grande portale esistente nel paese al momento della sua costruzione nel 1921, ed il secondo, il Daini Torii, è il più grande che esista in bronzo. Da non perdere, l’affascinante palcoscenico di teatro nō a destra dell’entrata principale. Per i visitatori che hanno voglia di scoprire la versione nazionale degli eventi della Seconda Guerra Mondiale, il museo Yushukan, presenta numerosi oggetti militari.

    Le case da tè vicino il laghetto dietro il santuario principale offrono un punto di vista piacevole sul piccolo giardino alla giapponese.

    Tsukiji Outer Market

    Il famoso mercato del pesce all’ingrosso di Tsukiji fu inaugurato nel 1935 e, fino al 2018, fu il più famoso del mondo nel suo genere. Oltre al pesce, nella zona circostante c’è un grande mercato di verdura e prodotti alimentari vari, dalle specialità essiccate al pane, da cui il soprannome “la cucina di Tokyo”. Oggi, il mercato interno del pesce si trova nella nuova sede di Toyosu, ma il mercato esterno è ancora in piena attività: affacciato sulla baia di Tokyo e raggiungibile a piedi da Ginza, il suo dedalo di vie è più invitante che mai. Per una colazione a base di sushi freschissimo in uno dei tanti ristoranti o per acquistare souvenir originali tra cui alghe, coltelli per il pesce e ceramica lavorata a mano, il mercato esterno è la meta giusta.

    Tanto famoso da dover limitare le visite dei turisti, il mercato di Tsukiji, che in passato trattava centinaia di tipi di pesce, ma anche frutta e verdura, è stato chiuso a ottobre del 2018 per essere trasferito nella sede più moderna di Toyosu. Il mercato esterno, però, continua a essere molto interessante da vedere e da esplorare, tra tantissimi ristorantini e negozi di sushi.

    Prima colazione in Hotel. 

    In questa giornata verranno spediti i bagagli ad Hakone . Trasferimento in treno superveloce Shinkansen verso Hakone.

    Arrivo e trasferimento libero in Hotel, sistemazione presso l’Hotel Aura Tachibana ( o similare ) nelle camere in stile tradizionale giapponese con bagno privato open air. 

    Visita della città di Hakone, Cena e pernottamento in Hotel    

    Hakone (箱根) non è solo bagni termali e stupendi panorami naturalistici (tra cui la vista del Monte Fuji) ma è anche musei d’arte e altro. Vicina a Tokyo (meno di 100 km) ma allo stesso tempo così lontana dal suo ritmo frenetico, offre molteplici attrazioni: dal grande lago Ashi da cui si ammira il Monte Fuji, al Santuario di Hakone ( il santuario shintoista più famoso di Hakone ) ai numerosi musei (Hakone Museum of Art, Pola Museum, Open Air Museum per citarne alcuni fra i più conosciuti),  

    Prima colazione in Hotel quindi trasferimento alla stazione e partenza in treno alla volta di Kyoto. Arrivo a Kyoto, trasferimento al Daiwa Roynet Hotel Kyoto Shijo Karasuma e sistemazione nelle camere riservate.

    Pernottamenti e prime colazioni in Hotel

    Giornate a disposizione per visitare le diverse attrazioni della città, dal castello Nijo, ai templi di Kinkaku-ji, Ryoan-ji e Sanjusangendo senza dimenticare i quartieri più famosi e pittoreschi, quali Gyon, Pontocho, Philosopher Walk, Ginkaku-ji, Heian-ji … e tanto altro ancora

    Il Castello di Nijo è forse la rappresentazione più estrema del potere che lo shogun o i signori della guerra esercitavano sull’imperatore durante il periodo Edo (1603-1867). Per la sua importanza storica, la sua maestosità, la città, nonché per lo status di Patrimonio dell’umanità UNESCO è uno dei castelli più famosi del Giappone.

    Il Kinkaku-ji è un tempio zen situato a nord di Kyoto,  molto famoso e facilmente riconoscibile perché ricoperto quasi interamente di vere foglie d’oro. Il tempio, in origine, era la villa dello shogun Ashikaga Yoshimitsu e fu trasformato in un tempio dopo la sua morte nel 1408.

    Il Tempio Ryoan-ji è un tempio zen buddista appartenente ad un ramo della scuola buddista Rinzai, famoso e meta turistica molto frequentata principalmente per il suo giardino zen, formato da rocce, ghiaia e muschio, uno dei più rinomati e conosciuti in tutta Kyoto ed in tutto il Giappone.

    L’intero plesso ha un’estensione molto ampia che include, oltre al giardino in stile Karesansui (o giardino secco), vari edifici, un grande giardino ed uno stagno artificiale.

    Il tempio di Sanjūsangen-dō è famoso per la sua imponente sala principale, che si estende per 120 metri ed è sostenuta da colonne di legno massiccio. All’interno della sala si trovano 1001 statue di Kannon, la dea della misericordia, che circondano la statua principale di Kannon, alta circa 3,3 metri. Questa statua principale è considerata un’opera d’arte importantissima ed è stata scolpita nel XII secolo da Tankei, un famoso scultore giapponese.

    Il quartiere di Gion viene spesso in mente quando si parla di Kyoto. Nelle strade dalle case che evocano la perfezione architettonica del Giappone antico e dove passeggiano le eleganti maiko (apprendiste geisha), ritroverete un’atmosfera unica. È anche un luogo dove si trovano numerosi negozi che vendono manufatti tradizionali tipici dell’artigianato artistico della città.  Ogni città del Giappone possiede una zona che durante il giorno non sembra avere niente di eccezionale, ma basta che le luci del sole calino per trasformarla in un luogo carico di magia e di fascino. Questo è il caso del quartiere Pontocho, situato proprio nel centro di Kyoto, vicino a Gion.

    Il quartiere è in realtà una lunga strada che costeggia la riva occidentale del Kamo-gawa. Le auto non hanno accesso a questa zona e qui è stata proibita la realizzazione di edifici moderni. Neanche le insegne luminose al neon, che sono ormai solite svettare tra le strade delle città di tutto il mondo, non sono ammesse a Pontocho. Le architetture sono quindi il chiaro specchio dello spirito tradizionale giapponese.

    Ginkakuji    il Tempio Argentato 

    con i suoi paesaggi e le sue architetture raffinate, la bellezza di Ginakakuji supera quella del Padiglione  d’Oro nel cuore di molti giapponesi … Il viale delimitato da due alte siepi di bambù e camelie che accede al tempio vi guida e vi accompagna, come gli ultimi attimi di un abbraccio. Esso vi conduce verso un grande esempio di geometria, armonia e giustizia. Nascosto dietro i pini e gli arbusti, ma illuminato dal Ginsadan, il “mare d’argento” di sabbia bianca e ghiaia, il Ginkakuji si offre, solo, modesto e misurato, ma anche maestoso. Un po’ più in là, lo stagno rispecchia il Ginsadan, mentre i pannelli di legno della villa richiamano gli alberi che la proteggono come uno scrigno. Le enormi pietre contrastano con la precisione dei piccoli particolari. Ogni elemento è al suo posto, in un’armonia perfetta che solo le esplosioni di voce e i clic delle macchine fotografiche possono turbare.

    Dopo la prima colazione in Hotel trasferimento alla stazione e partenza in treno per Nara, sito di rilevanza mondiale per le sue strutture ed i suoi templi ( Horiu-ji, Todai-ji, Kasuga Taisha ). 

    Nara, 42 km a sud di Kyoto, antica capitale del Giappone, è ricordata anche come culla dell’arte, della letteratura e della cultura giapponese, avendo, l’industria, preso il volo verso altre zone. Il Parco di Nara è conosciuto meglio con il nome di “Parco dei cervi”, poiché cervi maschi e femmine convivono e si divertono insieme in tutta libertà. Ad ovest incontriamo il Tempio di Kofukuji, edificato nel 710. Un gran numero di statue buddiste di grande valore sono esposte nella “Casa del Tesoro Nazionale”, e il muro di cinta del tempio racchiude in sé una pagoda a cinque piani che si riflette nelle acque del lago Sarusawa.

    Il Museo Nazionale di Nara conserva un importante collezione di arte buddista con opere caratteristiche di ciascun periodo storico. Ma è forse il Tempio di Todaiji, che ospita il Grande Budda di Nara, il più celebre tra monumenti antichi della città. Il Daibutsu-den, in cui è contenuta la statua di bronzo, è la costruzione in legno più grande del mondo.

    Al termine della visita rientro in treno a Kyoto 

    Pernottamento in Hotel

    Prima colazione in Hotel, trasferimento in stazione e partenza a bordo dello Skinkansen che ci porterà a Hiroshima. All’arrivo ci recheremo al’Hotel Vessel Inn Hiroshima Eikame ( o similare) per lasciare i bagagli e tornare in stazione per prendere un treno locale ( e successivamente un traghetto) verso una delle attrazioni più belle di Hiroshima:  l’isola di Miyajima.

    Scesi dal traghetto saremo accolti dai cervi ( animali sacri ) e dai bellissimi scorci che offre l’isola famosa per il suo “tori” (porta) in mezzo al mare e per la presenza di molte strutture costruite dai monaci buddisti. 

    Visita al tempio di Itsukushima e possibilità di perdersi nel verde dell’isola alla scoperta delle sue bellezze. Rientro ad Hiroshima, cena libera e pernottamento in Hotel

    Prima colazione in Hotel quindi partenza per la visita al Parco della Pace (dove si trova il Genbaku Domu: i resti della chiesa simbolo dell’esplosione della bomba atomica) e del Museo dedicato alla bomba atomica. Il Parco della Pace situato su un delta tra il fiume Ota e uno dei suoi affluenti, comprende in particolare il Museo della Pace, il Cenotafio del memoriale per le vittime della bomba atomica e la Cupola della bomba: situata nell’epicentro dell’esplosione, dell’antica camera di commercio della città non resta che la struttura metallica. È l’unico edificio che rimane in memoria di questo avvenimento.

    Nel pomeriggio lasceremo Hiroshima bordo del treno Shinkansen per dirigerci verso Osaka,  dove alloggeremo all’Hotel Toyoko Inn Osaka Namba ( o similare ) Cena libera pernottamento in Hotel.

    Prima colazione in Hotel e trasferimento all’aeroporto sull’acqua di Osaka Kansai ( costruito da Renzo Piano sopra ad un’isola artificiale ) in tempo utile per il disbrigo delle operazioni d’imbarco sul volo Lufthansa LH 743 delle ore 09.30 diretto a Monaco con arrivo alle 16,50. Proseguimento a bordo del volo Air Dolomiti EN 8198 delle ore 19.45 diretto a Firenze con arrivo alle 21.00

    Compreso nella quota
    Escluso dalla quota
        • Voli Lufthansa in classe turistica come indicato in programma
        • 12 pernottamenti in Hotel e/o Ryokan;
        • Japan Rail Pass per 14giorni;
        • Trattamento di pernottamento e prima colazione per 11 giorni
        • Trattamento di mezza pensione in Ryokan per 1 giorno
        • Biglietti di ingresso per :

           – Giardini Hamarikyu a Tokyo;
           – Tokyo National Museum;
           – Complesso del Tempio d’Oro (Kinkakuji) e Kiyomizudera o Kiyomizu-dera ( una serie di templi buddhisti ) a Kyoto;
            – Castello di Nijo Jo a Kyoto;
            – Tempio buddhista Todai Ji e Santuario di Kasuga Taisha a Nara;
            – Hiroshima Museum;

        • Servizio spedizione bagagli da un Hotel all’altro da Tokyo ad Hakone e da Hakone a Kyoto;
        • Accompagnatore/guida per l’intera durata del viaggio
        • Assicurazione multirischi: annullamento (massimale € 20.000,00 a persona) sanitaria ( massimale € 1.000.000,00 a persona ) bagaglio ( massimale € 75,0,00 a bagaglio )
        • Tasse aeroportuali;
        • Kit da viaggio  
    • Pasti non menzionati, Bevande,, tasse di uscita dai paesi
    • Extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

     

    ESCLUSO DALLA QUOTA
    • Pasti non menzionati, Bevande,, tasse di uscita dai paesi
    • Extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

     

    Altre informazioni

    Minimo richiesto: 16 partecipanti – massimo 20 partecipanti

    21 giorni dalla partenza vi verrà comunicato l’eventuale supplemento se il numero minino non venisse raggiunto.

    Note:
    Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nella conferma. 

    Esso potrà essere variato fino a 20 giorni antecedenti la partenza e soltanto in conseguenza alle variazioni di:
    – Costi di trasporto, incluso il costo del carburante.
    – Diritti e tasse su alcune tipologie di servizi, quali imposte, tasse di atterraggio, di imbarco o sbarco nei porti e negli aeroporti.
    – Tassi di cambio applicati al pacchetto in questione

     

    foto
    Documenti necessari

    Documenti necessari per l’ingresso dei cittadini italiani in Giappone:

    E’ necessario il passaporto, in corso di validità. Al momento dell’ingresso nel Paese, occorre essere in possesso anche del biglietto aereo di ritorno. Dal 2007 è entrata in vigore la nuova Legge sull’Immigrazione, che prevede misure di controllo applicabili agli stranieri in entrata nel Paese (impronte digitali e foto del volto). Da tali controlli sono escluse alcune categorie di stranieri 1) i minori di 16 anni; 2) chiunque svolga un’attività che ricada sotto lo status di “Residence for Diplomat or Official”; 3) chi sia invitato dal titolare di un’Amministrazione pubblica giapponese; 4) chi venga indicato, con un’Ordinanza del locale Ministero della Giustizia, come equivalente alle categorie di cui al punto 2) o 3).

    Torna in alto