Ferragosto INDONESIA
dal 13 al 28 Agosto 2024

Ferragosto INDONESIA

dal 13 al 28 Agosto 2024
16 giorni
Jakarta
Max 30 persone
Mobiltravel
da € 3235


Ferragosto INDONESIA

dal 13 al 28 Agosto 2024

Ferragosto 2024 Indonesia: dalle spiagge di Bali alle isole Gili per finire nella magica Ubud

La nostra proposta di viaggio per Ferragosto 2024 ci porta nel territorio indonesiano dell’isola di Bali. Ci lasceremo conquistare dall’atmosfera di questa isola dalla mille sfaccettature, dalla vivace e mondana vita sulle spiagge di Seminyak  cai numerosi templi incorniciati sulla costa .. Uluwatu .. Tanah Lot  per poi dirigersi verso l’arcipelago delle isole Gili dove il mare ed i suoi fondali la fanno da padrona. Termineremo il nostro viaggio ad Ubud angolo di vero paradiso naturale immerso nella vegetazione tropicale dell’isola e circondato da risaie.

SISTEMAZIONI

Quota adulto in camera doppia incluse tasse aeroportuali 3230 €
Quota adulto/bambino in camera tripla incluse tasse aeroportuali 3100 €
Quota adulto / bambino in camera quadrupla incluse tasse aeroportuali 3000 €

Ferragosto INDONESIA

dal 13 al 28 Agosto 2024
Partenza da: Mobiltravel


Tasse aeroportuali: Tasse aeroportuali incluse
RICHIEDI INFORMAZIONI

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori





    Per consultare la nostra privacy policy cliccare qui
    Accetto il trattamento dei dati

    oppure chiamaci, potremo aiutarti nella scelta del tuo viaggio
    0574 584360
    prato@mobiltravel.it
    Guarda tutti i dettagli del viaggio a New York che abbiamo pensato per la tua vacanza
    itinerario compreso nella quota escluso dalla quota altre informazioni foto

    Gli amanti della natura scopriranno veri e propri scrigni di biodiversità  gli appassionati di culture locali troveranno in Bali,  la convivenza di culture e religioni differenti, con diversi luoghi di culto (templi indù, templi taoisti) e mercatini etnici.

    La vacanza in Indonesia prevede 5 giorni di splendido relax sulle isole Gili : potrete scegliere se crogiolarvi al sole sulle splendide spiagge bianche, fare il bagno in un incantevole mare blu, ammirare la barriera corallina e fare snorkeling e diving in quello che è uno dei migliori luoghi al mondo per le attività marine.

    itinerario

    Ritrovo dei partecipanti in luogo convenuto e trasferimento in bus privato all’aeroporto di Bologna in tempo utile per l’imbarco sul volo Turkish Airlines TK 1322 delle ore 10.55 diretto ad Istanbul con arrivo alle ore 14.35. Proseguimento a bordo del volo Turkish Airlines TK 508 in partenza alle ore 16,00 diretto a Jakarta. Pasti e pernottamento a bordo.

    Arrivo alle ore 07.35 locali, ritiro dei bagaglio, disbrigo delle formalità di ingresso e proseguimento a bordo del volo Garuda Airlines GA 408  delle ore 11.40 diretto a Denpasar con arrivo alle ore 14.35 locali

    Ritiro dei bagagli e trasferimento con mezzo privato a Seminyak per la sistemazione nelle camere riservate presso il Pelangi Bali Hotel & Spa ( o similare ). Resto della giornata a disposizione per un primo contatto con l’isola. Pernottamento in Hotel.

     

    Trattamento di pernottamento e prima colazione in Hotel.

    Bali è una delle più note località delle circa 13.000 isole che compongono l’arcipelago Indonesiano ma è anche una delle più piccole, basti pensare che grande più o meno la metà della Sicilia ed è così compatta che in poche ore si può passare dalle fantastiche spiagge di Bali, in sabbia del sud allo spettacolare bordo di un vulcano attivo a 1500 metri sul livello del mare.

    L’isola di Bali si trova a pochi gradi sotto l’equatore ed ha una temperatura media annua di 26 gradi, le stagioni sono solo due: quella estiva va da ottobre ad aprile, caratterizzata da fresche piogge e da clima caldo umido, mentre quella invernale, secca, va da maggio a settembre, in cui piove raramente ed una fresca brezza rende particolarmente piacevole il soggiorno.

    Comunemente definita “l’isola degli dei” o “l’isola dei diecimila templi” sia per il forte spirito religioso che anima i suoi abitanti sia in quanto sembra che siano stati censiti oltre 20.000 edifici di culto, Bali è l’unica isola dove la religione islamica, diffusa in tutta l’Indonesia, non è riuscita a penetrare.

    Il 94% della popolazione è induista, tanto che un’antica leggenda narra che alcuni Dei indù, fuggiti dai musulmani invasori di Giava, trovarono rifugio nella vicina Bali e ne fecero la roccaforte dell’antica religione.

    Qui ogni villaggio ha almeno tre templi, solitamente composti da quattro altari, uno dei quali è adibito al culto degli antenati e sono tutti caratterizzati da ricchissime decorazioni che riportano immediatamente alla mente l’opulenza dello stile barocco.

    La spiritualità e la religiosità dell’isola si manifesta sotto forma di feste coloratissime, di processioni e rituali, a cui gli dei vengono invitati a partecipare e di riti indobalinesi dedicati alla venerazione di Garuda, Ganesha, e Shiva che sono tra le divinità più amate.

    Bali non lascia indifferente il visitatore, una vacanza sull’isola può risultare l’esperienza più deludente o più affascinate della vostra vita ma di certo non la più mediocre.

    Cercate di capire l’isola, cogliendo quella magica atmosfera che natura, cultura, arte e religione vi possono offrire solo in questo lembo di terra, visitate il cuore e l’anima dell’isola.

    Tra le località più note Seminyak ( la più glamour ) e Kuta sono certamente le le più conosciute. Da piccoli villaggi di pescatori, dalla metà degli anni ’80 prima Kuta e poi Seminyak, sono divenute località di fama internazionale, con ristoranti, locali notturni e discoteche.  A Sanur, invece, si respira un’atmosfera più rilassata e opulenta, decisamente più adatta a coloro che cercano ambienti raffinati e tranquillità ma sempre con l’impronta della zona creata ad uso e consumo del turista. Infine vi è Nusa Dua, il paradiso delle immersioni alla scoperta di splendide barriere coralline, presenti anche nelle località di Tulamben, Paddoangbai, Amed e Lovina Beach.

    Grazie alle sue dimensioni piuttosto contenute spostarsi non è difficile.

    I mezzi pubblici uniscono praticamente ogni angolo dell’isola e sono estremamente economici, i taxi vanno benissimo per il breve raggio anche se è assolutamente necessario negoziare, mentre per le escursioni più lunghe invece è consigliabile affidarsi a qualche agenzia. Il noleggio di auto senza autista, invece, è senza dubbi da sconsigliare, non solo perchè si viaggia sulla sinistra ma soprattutto perché le strade sono un vero inferno di mezzi d’ogni genere e tipo, con un traffico caotico ed imprevedibile, ed in caso di incidente vi daranno probabilmente sempre torto.

    Durante il vostro soggiorno a Seminyak vi consigliamo le seguenti visite

    • il suggestivo tempio di Uluwatu, dedicato al dio della tempesta Rudra, sorge in cima ad una scogliera di 70 metri a picco sul mare. Il suo nome significa letteralmente in cima (ulu) alla roccia (watu) e il costone su cui sorge il tempio è considerato essere la barca pietrificata di Dewi Danu, la dea dell’acqua.  Il Luhur Uluwatu è sicuramente uno dei luoghi migliori per godersi i suggestivi tramonti dell’isola. La luce del sole che si tuffa nell’Oceano Indiano dona all’architettura balinese, alle sculture antiche e al tradizionale portale del tempio un fascino del tutto particolare
    • Il Tempio di Tanah Lot è un tempio induista collocato in cima ad un’imponente formazione rocciosa sulla costa sud-ovest dell’isola di Bali. Tanah Lot che significa letteralmente “Terra nel mare” in lingua balinese, fa parte della Reggenza di Tabanan e dista circa 20 km da Denpasar.
    • Si dice che Tanah Lot sia stato fondato nel XVI secolo dal saggio Dang Hyang Nirartha. Le leggende riguardo alla fondazione del tempio, però hanno subito variazioni nel corso del tempo e oggi ne esistono diverse versioni. Alcune narrano che il saggio, durante uno dei suoi viaggi, si imbatté in questo magnifico luogo e rimase lì. Alcuni pescatori lo videro e gli portarono dei doni e Nirartha il giorno seguente ordinò agli stessi, di costruire un tempio sulla formazione rocciosa, perché aveva percepito nottetempo che quello sarebbe stato un posto perfetto per venerare gli dei del mare. Altre leggende invece sostengono che Nirartha stesse pregando nel vicino Tempio di Rambut Siwi, quando un raggio di luce proveniente da sud attrasse la sua attenzione.Il saggio si mise allora alla ricerca e scoprì che il raggio scaturiva da una fonte di acqua sacra.Iniziò così a predicare alla gente del posto attirando le antipatie del sacerdote locale che gli chiese di andarsene, ma per tutta risposta Nirartha pregò e meditò così intensamente da spingere la formazione rocciosa sulla quale stava pregando nel mare, creando così Tanah Lot. Trasformò inoltre la propria sciarpa in serpenti velenosi che avrebbero dovuto proteggere il tempio.

    Prima colazione in Hotel. Ad orario precedentemente riconfermato trasferimento con mezzo privato a cura della compagnia Eka Jaya per raggiungere il porto di Bali Pagandabai in tempo utile all’imbarco sull’aliscafo diretto a Gili Trawangam

    All’arrivo trasferimento con assistenti all’Ombak Sunset Hotel ( o similare ) per la sistemazione nelle camere riservate

    Prime colazioni e pernottamenti in Hotel.

    Le Isole Gili sono diventate negli ultimi anni meta molto gettonata da turisti di tutto il mondo, ed i viaggiatori italiani sembrano particolarmente amare questi tre piccoli atolli, che riescono ad offrire un mix perfetto di servizi per il turista: spiagge bianche, acqua cristallina, niente macchine e traffico, una vita notturna molto movimentata e gente da tutto il mondo.

    Alle Gili non esistono macchine: si gira a piedi o in bicicletta o con i numerosi carretti trainati dai cavalli, chiamati Cidomo.

    Le spiagge sono bianche, a differenza della maggior parte di Bali, e l’acqua è cristallina. La barriera corallina di fronte alla spiaggia non è eccezionale, ma a largo troverete validi punti di immersione. L’energia elettrica va e viene, abituatevi a blackout e portate con voi una torcetta per la notte.

    Dagli anni ’90 Gili Trawangan ha ospitato viaggiatori zaino in spalla alla ricerca di un isolotto tropicale in cui alienarsi dal mondo e staccare la spina.

    I pochi barretti sulla spiaggia offrivano frullati e musica House. Gili Trawangan si è cosi creata la fama di Party Island e, anche  oggi Trawangan rimane un punto di riferimento per chi ama i Party.

    Dagli anni 2000, però, hanno cominciato a costruite Resort di livello più alto, con l’intenzione di catturare un mercato differente, puntando anche al bacino dei subacquei, grazie ad una fiorente presenza di diving center nell’isola. Il risultato è che oggi Gili Trawangan accoglie sia i Party Lovers ed i viaggiatori zaino in spalla, che possono contare su alloggi economici sulla costa orientale e vicino alla Moschea, sia una clientela più esigente che si appoggia a resort e ville private di livello decisamente alto.

    Dopo la colazione in Hotel trasferimento con assistenti al porto di imbarco per la traversata di rientro a Bali Padang Baiu. All’arrivo trasferimento con mezzi privati ad Ubud per la sistemazione nelle camere riservate presso il The Sankara Resort by Pramana ( o similare)

      

    Pernottamenti e prima colazioni in Hotel

    Giornate dedicate a vivere in questa “altra “ Bali

    Approfittate della caratteristica ayurvedica di questa località dove le Spa sono veramente ben organizzate ed i massaggi un ottima cura per tornare in sintonia con il proprio corpo

    Ubud è sicuramente meta di chiunque si rechi a Bali, la cittadina offre uno spaccato di vita quotidiana che resiste al turismo e mantiene intatte le tradizioni nonchè i terrazzamenti di risaie immortalate da migliaia di persone e che l’hanno resa a tutti. Ma Ubud offre molto altro a chi è interessato a scoprire i suoi angoli ancora nascosti

    Poco distante dalla città, infatti, ci sono gli splendidi templi antichi Pura Desa, – dedicati alla divinità Brahma – Pura Pusa, – dedicati a Vishnu – e Pura Dalam, dedicata a Shiva. Questi templi, splendidi ed affascinanti, sono caratterizzati anche da statue che ai più potrebbero incutere un po’ di timore o, in primis, impaurire. Occhi sporgenti, denti all’infuori, dita lunghe, così come i seni e stomaci importanti.

    Ma, ovviamente, la storia e la cultura si possono vivere anche direttamente ad Ubud. In primis, molto interessante è il Palazzo Reale, dove ancora una volta vive il sovrano dell’isola.

    È un palazzo imponente, ricco di sfarzo, di fatto una perla regale, a tutti gli effetti aristocratica. L’architettura dell’edificio è tipicamente balinese. Il palazzo presenta dei giardini incantevoli e ben curati, spesso sede di spettacoli di danza serale. Secondo gli archeologi, l’origine della struttura risale ai primi anni del XIX secolo, costruito da Ida Putu Kandel.

    Poco distante dalla reggia reale, ci sono due templi religiosi imperdibili.

    Il Pura Taman Saraswati, ricco di suggestive vasche di fiori di loto, fu disegnato da I Gusti Nyoman Lempad su commissione del principe di Ubud. I lavori di costruzione cominciarono nel 1951 e finirono nel 1952.

    Il pura è dedicato a Sarasvati, il dio dell’apprendimento, della letteratura e dell’arte. Il Pura Desa Ubud è invece il tempio principale di Ubud, avvolto in un bellissimo giardino e accessibile sol seguendo un preciso regolamento dal punto di vista dell’abbigliamento, che deve essere rigoroso. All’interno di questo tempio si svolgono alcune delle cerimonie sacre degli induisti, quali l’Odalan: un’occasione per i credenti per ritrovarsi ed invocare le proprie divinità, per chiedere prosperità e pace.

    Ubud è molto nota anche per la natura.

    Proprio così, è una città ricca di vegetazione, caratterizzata, in primis, dalla immensa Monkey Forest, per l’appunto, la foresta delle scimmie.

    Il nome lascia proprio intendere la verità: all’interno di questa vasta foresta, infatti, ci sono popolose colonie di scimmie. Esiste anche il cosiddetto monastero delle scimmie, un’area protetta, all’interno delle quali i primati possono vivere in tranquillità. I visitatori e turisti possono quindi avvicinarsi e ammirare gli animali, pur limitati dalla recinzione. Considerata un santuario, ci vivono 748 primati, divisi in 6 gruppi: del tempio principale, di conservazione della foresta, centrale, orientale, Michelin e cimiteriale.

    In ultimo per gli amanti degli sport nella natura non perdetevi l’opportunità di effettuare un escursione di rafting lungo il fiume che costeggia Ubud, sarete immersi in mezzo alla foresta con tutti i suoi colori e profumi e per raggiungere il fiume attraverserete piccoli villaggi locali dove gli abitanti vi saluteranno ed il loro sorriso vi accompagnerà in questa entusiasmante attività ( l’escursione è adatta sia a bambini che adulti, in base all’età la guida decide quale tratto di fiume fare con più, meno o senza salti )     

    Prima colazione in hotel e mattina a disposizione per ultimare le visite prima del trasferimento in aeroporto con mezzo privato ed autista in tempo utile al disbrigo delle operazione idi imbarco sul volo Garuda GA 411 delle ore 15.55 diretto a Jakarta dove l’arrivo è previsto per le ore 17.00 locali

    Ritiro dei bagagli e trasferimento (all’interno della struttura ) all’area check in voli internazionali per le operazioni di imbarco sul volo Turkish Airlines TK 57 in partenza alle ore 21.00 e diretto ad Istanbul

    Pasti e pernottamento in corso di viaggio

    Arrivo ad Istanbul alleo ore 04.55 e proseguimento con volo Turkish Airlines TK 1321 delle ore 08.10 diretto a Bologna con arrivo alle ore 09.50

    Ritiro dei bagagli e trasferimento in bus privato per il rientro al luogo di origine del viaggio

    Compreso nella quota
    Escluso dalla quota
    • Trasferimento per/da Bologna con pullman privato
    • Voli in economy class con Turkish Airways (TK) e Garuda Airlines (GA) con 23kg di franchigia bagaglio da stiva e 8kg di franchigia bagaglio a mano
    • Tutti I trasferimenti con bus privati ed assistenti dagli aeroporti/porti agli Hotels e viceversa
    • Trasferimenti marittimi con aliscafi: Bali Padang Bai – Gili Trawangam – Bali Padang Bai;
    • Trattamento di pernottamento e prima colazione per l’intero periodo;
    • Assicurazione annullamento ( massimale € 20.000,00 a persona );
    • Assicurazione sanitaria ( massimale € 1.000.000,00 a persona );
    • Assicurazione bagaglio ( massimale € 750,00 a bagaglio );
    • Tasse aeroportuali;
    • Accompagnatrice per l’intera durata del viaggio.
    • Pasti e bevande non menzionati
    • Tutto quanto non espressamente indicato in programma alla voce “La quota comprende”
    ESCLUSO DALLA QUOTA
    • Pasti e bevande non menzionati
    • Tutto quanto non espressamente indicato in programma alla voce “La quota comprende”
    Altre informazioni

    Le quote di partecipazione non comprendono eventuali aumenti delle tariffe aeree dovuti ad aumento di carburante o delle tasse non ancora comunicati agli organizzatori dai vettori aerei ed eventuali e sostanziali modifiche dei tassi di cambio.

    Minimo partecipanti 20 persone – Massimo partecipanti 30 persone

    A 21 giorni dalla partenza vi verrà comunicato l’eventuale supplemento se il numero minino non venisse raggiunto.

    foto
    Torna in alto