INDONESIA EXPLORER
dal 13 al 28 Agosto 2024

INDONESIA EXPLORER

dal 13 al 28 Agosto 2024
16 giorni
Jakarta
Max 30 persone
Mobiltravel
da € 3977


INDONESIA EXPLORER

dal 13 al 28 Agosto 2024

Indonesia Explorer Viaggio avventura a Sumatra, la più grande isola indonesiana.

Viaggio avventura a Sumatra, la più grande isola indonesiana. Dalle foreste pluviali del parco Bukit Lawang dove osservare gli orangutan, al Lago Toba per visitare i villaggi tradizionali Batak dalle tradizioni millenarie, fino all’isola di Siberut nelle Mentawai per vivere con le popolazioni tribali e poi terminare il viaggio con qualche giorno di relax balnerare. Adatto a persone dotate di spirito di adattamento per vivere a contatto con la natura, ammirare paesaggi mozzafiato e conoscere tradizioni millenarie.

SISTEMAZIONI

Quota adulto in camera doppia incluse tasse aeroportuali 3980 €
Quota adulto/bambino in camera tripla incluse tasse aeroportuali  su richiesta
Quota adulto in camera singola incluse tasse aeroportuali su richiesta 

INDONESIA EXPLORER

dal 13 al 28 Agosto 2024
Partenza da: Mobiltravel


Tasse aeroportuali: Tasse aeroportuali incluse
RICHIEDI INFORMAZIONI

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori





    Per consultare la nostra privacy policy cliccare qui
    Accetto il trattamento dei dati

    oppure chiamaci, potremo aiutarti nella scelta del tuo viaggio
    0574 584360
    prato@mobiltravel.it
    Guarda tutti i dettagli del viaggio a New York che abbiamo pensato per la tua vacanza
    itinerario compreso nella quota escluso dalla quota altre informazioni foto
    itinerario

    Ritrovo dei partecipanti in luogo convenuto e trasferimento in bus privato all’aeroporto di Bologna in tempo utile per l’imbarco sul volo Turkish Airlines TK 1322 delle ore 10.55 diretto ad Istanbul con arrivo alle ore 14.35. Proseguimento a bordo del volo Turkish Airlines TK 508 in partenza alle ore 16,00 diretto a Jakarta. Pasti e pernottamento a bordo.

    Arrivo a Jakarta alle ore 07,35. Dopo il disbrigo delle formalità doganali, imbarco sul volo diretto a Medan.

    All’arrivo un ns incaricato sarà ad attendervi per il trasferimento in minibus con aria condizionata verso il villaggio di Bukit Lawang (90 km, 3 ore). La strada si snoda nella pianura a nord di Medan, intensamente coltivata.

    All’arrivo check-in al Lodge e pomeriggio libero per passeggiate lungo il margine della foresta. Pernottamento al Jungle Inn www.jungleinn-bukitlawang.com/

    Bukit Lawang è il luogo ideale per un primo approccio alla foresta vergine, il grosso torrente Bohorok, il Centro Recupero degli Orang Hutan sono le attrazioni più interessanti. Bukit Lawang è un centro molto visitato dai turisti da tutto il mondo e si snoda attorno al torrente, con alcuni esempi di ecoturismo, unico modo per suscitare una coscienza di conservazione della foresta, per fermare il disboscamento illegale, migliorare il livello di vita e sviluppare coesione e appartenenza tra gli abitanti del luogo. L’area si estende sul confine sudest del Parco nazionale di Gunung Leuser, il più grande di Sumatra e uno dei più importanti serbatoi di biodiversità di tutta l’Asia.

    La giornata è interamente dedicata a visitare l’area del Parco. 

    Con partenza alle 08:30, iniziamo una facile camminata nella foresta (6 ore, facile, con soste). Passiamo il torrente su una piroga, ci fermiamo alla nursery di orangutan. Facciamo un picnic tra gli alberi giganti. Il rientro, per chi

    vuole, è lungo le facili rapide del torrente Bohorok, con il tubing: rinfrescante ed esilarante. Ci accompagna un esperto rafting skipper e la normale dotazione di sicurezza, giubbotti galleggianti e caschi a richiesta). Rientro in hotel. Serata libera. Pernottamento al Jungle inn

    “Entriamo nella foresta, ed è subito magnifica. Il caldo umido ci avvolge immediatamente nel suo abbraccio e non ci abbandonerà che durante l’attraversamento di piccole radure o di colline ventilate. Sentiero e foglie attorno a noi gocciolano e brillano di umidità lasciata dalla lunga pioggia notturna. Il canto di grilli, cicale ed uccelli è tanto ricco ed assordante che pare essere un coro festoso d’accoglienza. Gli alberi sono immensi, massicci banyan e diritti ditterocarpi dalle radici membranose. I giganti della foresta sono ovunque e s’affollano maestosi e rassicuranti. Dopo un corto saliscendi avvistiamo i primi oranghi, madre e figlio… D’improvviso sentiamo un suono quasi sovrannaturale di ali che innalzano uccelli lontani. Sono buceri, piume nere e grande becco giallo ricurvo sovrastato da un trofeo oblungo. Prima tre, poi sei, otto uccelli ci sorvolano stizziti dalla nostra presenza, lanciati dalle chiome dei fichi immensi, carichi di frutti. Cercheremo sempre il loro gracchiare profondo, insieme richiamo e avvertimento. Sono i veri guardiani di questo paradiso verde. Ogni volta che avrò la fortuna di scrutare queste cime frondose, sarà con l’ansia di udire questo frusciare d’ali, di cogliere il balenio giallo del loro becco arcuato, simbolo di una natura esuberante.”

    Con partenza alle 07:00 in minibus AC ci dirigiamo verso sud (250 km, 9 ore), lungo il confine meridionale del parco Leuser e poi saliamo sull’altopiano fino alla ricca cittadina di Berastagi, capitale delle terre dei Batak Karo. Questa regione, dominata dai due vulcani Sibayak e Sinabung, è fertilissima e estesamente coltivata, tanto da rifornire di ortaggi la grande metropoli di Medan. Visita del mercato della frutta di Berastagi, del villaggio Karo di Donkan, del palazzo del sultano Pematang Purba e delle cascate di Sipiso-Piso. Check in all’ hotel. Pomeriggio libero sul lago. Attraversiamo prima le fertili pianure di Sumatra orientale, grandi distese di cocchi, alberi della gomma e palme da olio. Dopo Pematang Siantar, dove ci fermeremo per una breve visita al palazzo di Bataker, saliamo i contrafforti dell’enorme caldera che ospita il lago Toba. Arriviamo alla

    cittadina costiera di Prapat, da dove si prende il ferry per la penisola di Samosir, che occupa a gran parte del lago. Pernottiamo in hotel sul lago nel villaggio di Tuktuk. Pernottamento al Tabo Cotatges 

    Elio Modigliani visse tra i Batak Toba dall’ottobre 1890 al febbraio 1891 e raccolse testimonianza preziose sulla loro società, religione e forme d’arte, oltre ad una estesa collezione di oggetti. Fin dal viaggio di William Marsden del 1783, in cui egli scoprì un regno di cannibali all’interno di Sumatra che possedeva una cultura estremamente sviluppata ed un sistema di scrittura, i Bataks sono rimasti un soggetto affascinante per i viaggiatori del IXX e XX secolo.

    Il Lago Toba è uno dei luoghi più spettacolari di Sumatra – uno straordinario cratere vulcanico collocato al centro di Sumatra settentrionale, 176km da Medan. Il lago è enorme (il più grande in Asia del Sudest), e molto profondo. Occupa una caldera con i resti di un vulcano gigante che è

    esploso 100,000 anni fa, dopo una catastrofica eruzione. Il lago è circondato da ripide montagne, creste e spiagge sabbiose, con alle spalle boschi di pini. Gireremo con un minibus e a piedi tra villaggi, calette, tombe megalitiche. Visitiamo le tombe megalitiche riccamente scolpite del raja

    Sidabutar a Tomok. Ci sono molti complessi megalitici nelle vicinanze del villaggio di Ambarita, dei quali il più importante è vicino alla banchina del villaggio di Siallagan. Il primo gruppo di sedili di pietra, o Huta Siallagan, sistemato sotto un albero di hariam, ha 300 anni e fu usato per i consigli di villaggio, dove venivano giudicate le dispute e stabilite le punizioni. Il capo sedeva sul trono, gli altri anziani del villaggio stavano nelle sedie circostanti. Una figura di pietra occupa misteriosamente uno dei posti. Di fronte al complesso c’è una fila di case Batak molto ben

    preservate. Pranzo in un ristorantino locale. Al pomeriggio ci aspetta una rinfrescante nuotata nel lago, la serata in hotel. Pernottamento al Tabo Cottages

    Simanindo è un piccolo villaggio Batak sulla parte settentrionale del Lago Toba. Qui si può ammirare la casa restaurata del raja Simalungun, morto nel 1946, trasformata in un museo etnografico, con reperti Batak, olandesi e cinesi. Di fronte al museo c’è una fila di tombe antiche

    Batak, tra cui alcune dei raja di Simanindo convertiti al cristianesimo, da cui i motivi ornamentali cristiani sulle pareti delle loro tombe. Vicino alla casa del re di Simanindo c’è una replica di un villaggio fortificato Batak. Qui si tengono quotidianamente spettacoli con musiche e balli

    tradizionali. Una di queste rappresentazioni, in stile puramente Batak, è il sigalegale, il pupazzo che balla. Una volta parte integrante di cerimonie funebri, ora più spesso presente durante i matrimoni. Il burattino, intagliato nel legno di un albero di banyan, è a somiglianza di un giovane

    Batak a grandezza naturale. È vestito nel costume tradizionale col turbante rosso, la camicia sciolta e il sarong blu. Un ulos rosso (un pezzo di stoffa rettangolare usò tradizionalmente per avvolgere i neonati o circondare la sposa e lo sposo per benedirli con auguri di fertilità, unità e

    armonia) è drappeggiato sulle spalle. Ci spostiamo poi fino a Pengururan, dall’altra parte di Samosir. Ci fermiamo ad ammirare le belle case di Simarmata, tra le più riccamente decorate e meglio conservate, a parte i tetti di lamiera. Pranzo in un ristorantino locale. Al pomeriggio ci aspetta una rinfrescante nuotata nel lago, la serata in hotel. Cena in ristorantino locale e pernottamento al Tabo Cottages

    I batak Toba, un tempo fieri guerrieri e cannibali, sono rimasti isolati per secoli ed ogni tentativo di contatto era risolto con la morte o la schiavitù del viaggiatore. Ora sono parte della nuova Indonesia, una delle etnie più potenti, convertiti in gran parte al cristianesimo, conservano riti

    animistici e costumi antichi.

      

    Con partenza alle 07:00 in Minibus e ferry rientriamo a Prapat, poi ci spostiamo fino all’aeroporto di Medan (125km, 3 ore), da dove decolliamo, dopo pranzo, con un volo interno fino a Padang (1:50h). All’aeroporto di Padang ci aspetta un nuovo pulmino che ci accompagna subito a Bukittinggi (1.5 ore) Già questo primo tratto di strada passa attraverso scenari lussureggianti, su cui incombe il vulcano Merapi. Saliamo le pendici della catena Bukit Barisan, fino a raggiungere l’altopiano dove vivono i Minangkabau, società matriarcale ricca e potente, dalle architetture tra le più originali dell’Indonesia e simboleggianti le barche degli antenati. Attraversiamo terre e colline fertili, terrazzamenti coltivati a riso, tabacco, cannella, frutta e ortaggi. Bukitinggi è una cittadina rilassata, con alcuni vecchi edifici coloniali. C’è tempo per vagabondare tra i banchi del coloratissimo mercato, tra spezie profumate, tessuti sgargianti e manicaretti. Uno dei più attraenti mercati d’Asia. Si potrà assistere a spettacoli culturali. Padang è famosa in tutta l’Indonesia per cibo locale speziato (chiamato masakan Padang). Ordinare ad un ristorante di Padang è semplice: ci si siede al tavolo e si aspetta che i camerieri accumulino pietanze a decine. Si mangia quello che si vuole e si pagano solo i piatti che sono stati effettivamente consumati. Pernottamento al Padi Ecolodge www.padieclodge.com/

    Minangkabau: gruppo etnico dell’Indonesia, localizzato tradizionalmente nelle aree interne e collinari della parte occidentale dell’isola di Sumatra. La società dei Minangkabau, nonostante importanti mutamenti dovuti soprattutto al fenomeno della migrazione, continua a essere organizzata sulla base del principio di discendenza matrilineo e, almeno idealmente, su una concentrazione dei membri del gruppo nell’area dominata dall’antica casa comune (adat): centro rituale e simbolico del matrilignaggio e del territorio da esso controllato. i bambini prendono il

    nome dalla parte della madre e, dopo il matrimonio, il marito si trasferisce nella famiglia della moglie. Il palazzo del rajah di Pagaruyung, ora trasformato in museo, ha subito, nei primi anni del 18° secolo una ristrutturazione massiccia. Una seconda ristrutturazione è iniziata nel 1976, ma nel 2007 il palazzo è stato colpito nuovamente da incendi catastrofici provocati da fulmini. L’esterno e l’interno presentano una serie di sculture e incisioni di ogni forma e colore che illustrano la filosofia e la cultura dei Minangkabau. È interessante notare che tutte le fondamenta e le colonne che supportano questa struttura sono inclinati, il che è un po’ in contrasto con la teoria architettonica esistente, ma non riduce la robustezza dell’edificio stesso. Inoltre, nel cortile, il palazzo è dotato di un edificio, o “Rangkiang”, che serve come uno spazio per riporre il raccolto, e del “tabuah” (per chiamare a raccolta i cittadini). La vista panoramica che si gode dalle sponde del lago Singkarak è incomparabile; uno specchio d’acqua pulito e lucido come una gigantesca pozzanghera di vetro e circondato da verdi colline. Per la sua origine tettonica, il lago è molto profondo e risulta povero di plancton e di pesci. La sua morfologia è in continuo divenire per il movimento della placca continentale.

    Visitiamo villaggi che conservano alcune case tradizionali, le rumah gedang. Il palazzo Silinduang Bulan. Balimbing, un antico villaggio tradizionale Minangkabau. E’ famoso per la sua Rumah Gadang Kampai nan Panjang , uno dei più antichi edifici in stile tradizionale, costruita senza un chiodo. Pariangan, il più antico villaggio Minangkabau ai piedi del Monte Marapi Il lago Maninjau è un grande lago vulcanico circondato da diversi villaggi. E ‘un luogo ideale per rilassarsi, vivere lo stile di vita rurale locale e guardare un tramonto commovente. I panorami sono mozzafiato, scendendo le pendici del vulcano lungo la Route44, dei 44 tornanti. La valle di Harau è verdissima e circondata da alte falesie che rendono il paesaggio spettacolare. Rientro a Padang, Pernottamento al Pangeran Beach hotel https://pangeran.com-hotel.id/

    Le attrazioni di Bukitinggi sono il mercato Pasar Atas, il Taman Bundo Kandung, dove si trovano il giardino zoologico ed il Museo, splendido esempio di architettura minangkabau; il Fort de Kock, resti di un forte costruito dagli olandesi.

    Transfer dall’hotel al porto con minibus. Alle 7 parte il motoscafo veloce Mentawai Fast fino a Muara Siberut (3,5 ore). Dopo presi I permessi, montiamo su canoe motorizzate per risalire il fiume fino a Rorogot o Madobak (a seconda del livello dell’acqua). Da qui inizia l’escursione a piedi fino a Sakaleo o Bat Nusa (ca. 3,5 ore). Pranzo per strada. Cena e pernottamento nella Casa Tradizionale.

    Giornata intera passata con gli abitanti del villaggio mentre svolgono le loro attività: caccia, pesca, raccolta e preparazione del sago. Pranzo, cena e pernottamento nella Casa Tradizionale

    Giornata a contatto coi nativi. Escursione al villaggio di Bat Alemoi (2,5 ore). Dopo pranzo rientro in canoa motorizzata a Muara Siberut. In barca al Nyang E Bay surf camp

    www.surfcampsiberut.com/nyang-ebay-surf-camp/

    Possibilità di escursioni alle altre isole e alle spiagge.

    Pernottamento al Nyang E Bay Surf camp

    Mattinata libera per belax balnerare. Nel pomeriggio Fast Ferry per Padang, arrivo alle 18:30. Pernottamento al Pangeran Beach hotel

    Trasferimento in aeroporto in tempo utile per l’imbaroc sul volo diretto a Jakarta. Proseguimento con volo Turkish TK57 delle ore 21,00 diretto ad Istanbul

    Arrivo ad Istanbul alle ore 04,40 e proseguimento con volo Turkish Tk1321 delle ore 08,20 diretto a Bologna con arrivo alle ore 09,55. All’arrivo, ritiro bagaglio e trasferimento in bus privato per il rientro al luogo di origine del viaggio

    Compreso nella quota
    Escluso dalla quota
    • Trasferimento per/da Bologna con pullman privato
    • Voli in economy class con Turkish Airways (TK) , Garuda Airlines (GA) e Lion Air con 20kg di franchigia bagaglio da stiva e 8kg di franchigia bagaglio a mano;  
    • 02 notti in camera doppia con prima colazione al Jungle Inn di Bukit Lawang
    • 03 notti in camera doppia con prima colazione al Tabo Cottages di Samosir
    • 01 notte in camera doppia con prima colazione al Padi Ecolodge Bukittinggi
    • 02 notti in camera doppia con prima colazione al Pangeran Beach Hotel Padang
    • 02 notti in casa tradizionale nei villaggi di Siberut in pensione completa
    • 03 notti in camera doppia con prima colazione al Nyang e Bay Surf Camp
      • Tour in minibus privato con autista e guida di lingua inglese nel tour Medan,Leuser,Toba
      • Tour in minibus privato con autista e guida di lingua inglese nel tour Padang-Bukittingi
      • Ticket Fast Ferry Padang-Muara Siberut A/R in classe VIP
      • Tour in canoa sui fiumi di Siberut, trekking e attivita con la popolazione locale, guida di lingua inglese
      • Tutti i transfer in Indonesia 
      • Assicurazione sanitaria ( massimale € 1.000.000,00 )
      • Assicurazione bagaglio ( massimale € 750,00 )
      • Assicurazione annullamento ( massimale € 20.000,00 )
      • Tasse aeroportuali; 
        • Coordinatore Mobiltravel per l’intera durata del viaggio. 
    • Pasti non menzionati e bevande sempre,

    • Donazioni ai villaggi, entrate ai musei, e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende “

    ESCLUSO DALLA QUOTA
    • Pasti non menzionati e bevande sempre,

    • Donazioni ai villaggi, entrate ai musei, e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende “

    Altre informazioni

    Le quote di partecipazione non comprendono eventuali aumenti delle tariffe aeree dovuti ad aumento di carburante o delle tasse non ancora comunicati agli organizzatori dai vettori aerei ed eventuali e sostanziali modifiche dei tassi di cambio.

    Minimo partecipanti 06 persone – Massimo partecipanti 10 persone

    A 21 giorni dalla partenza vi verrà comunicato l’eventuale supplemento se il numero minino non venisse raggiunto.

    foto
    Torna in alto